Il formato di codifica video H.264, perché è il più usato?

Il formato di codifica video H.264 è uno dei più utilizzati al mondo. Si tratta di un formato di codifica video a livello di blocco, il che significa che il video viene suddiviso in piccoli blocchi di pixel e ognuno di essi viene codificato e compresso separatamente. Il formato H.264 è stato sviluppato dal Moving Picture Experts Group (MPEG) e dal Video Coding Experts Group (VCEG) e viene spesso utilizzato per la codifica di video ad alta definizione (HD) e ultra alta definizione (UHD).

Formato di codifica video H.264, le caratteristiche

Il formato H.264 offre una buona qualità dell’immagine a fronte di una bassa quantità di dati, il che lo rende particolarmente adatto per la trasmissione di video attraverso internet. Inoltre, il formato H.264 è supportato da molti dispositivi, come smartphone, tablet, PC e televisori, il che lo rende facile da utilizzare su una vasta gamma di piattaforme.

Encoding e forecast

Il formato H.264 utilizza una tecnologia di codifica detta “codifica con sfasamento intra-blocco” (Intra Frame encoding), che permette di codificare ogni blocco di pixel indipendentemente dagli altri. Ciò significa che è possibile modificare o eliminare singoli fotogrammi del video senza influire sulla qualità dei fotogrammi rimanenti. Inoltre, il formato H.264 utilizza una tecnologia di predizione inter-blocco (Interframe forecast), che permette di utilizzare informazioni sui fotogrammi precedenti e successivi per aumentare l’efficienza della codifica.

 

Articoli Correlati

Nel vasto panorama dei dispositivi di sicurezza, i rilevatori a tenda emergono come una soluzione sofisticata e versatile, che offre un livello …

La sicurezza degli studenti e del personale nelle scuole è una priorità imprescindibile, e gli impianti di evacuazione (EVAC) svolgono un ruolo …